Passione Carnale Di Maria Errico 



Passione Carnale Di Maria Errico – A cura di Angela Kosta

PASSIONE CARNALE 

Si arresta Kronos…

l’evento temporalizza e 

gli strepiti del Mondo 

azzittisce. 

Vuoti a perdere,

similarità scheggiate 

dalla Vita 

tornano a danzare, 

arpionate dalla resilienza 

di una occulta connessione.

Giornata particolare 

di Due Anime perse,

sulla Terra ripiombate 

dal loro Universo Parallelo,

del loro delirio godono 

sprofondati nel 

pozzo gravitazionale 

dell’inesausta 

Passione Carnale.

L’ AMORE NEGATO 

Nel voluttuoso languore 

dei nostri sguardi rapiti,

consumammo l’unico bacio,

orgasmo surreale 

di passione persa,

fuoco arcano che divampo’

nelle nostre anime smarrite.

Serrata la Porta d’Oro 

della mia carne per te,

al fremito dei corpi 

noi negammo l’estasi,

peccato mortale che Nemesis 

non lasciò impunito!

Fremono, ora, i ricordi 

come serpi orride,

e il suolo indurito preclude 

ad esse il calore 

dell’onda fotonica. 

Ma, quando la vanga improvvida

frantuma le zolle,

rabbiose schizzano 

in una girandola di terrore.

Cosi il passato devasta la mente 

quando l’Es detronizza l’Io 

e si perpetua la condanna 

a mangiare la colpa 

dell’Amore Negato.

MADRE DELLA SPERANZA 

Si arrestò Kronos…

nel Mondo gli strepiti azzittiti,

Irradiazione dal PLEROMA 

Dell’Epifania di Luce 

e il Tuo Seno, Alma Mater,

in Nido è trasmutato.

Spiazzante il Tuo “SÌ” per i

sogghignanti Arconti del Cosmo,

di infamia ricopre 

Materia e Antimateria,

ora annichilite. 

Essenza Di Luce, distinta da noi,

molecole malate, 

Mare Amaro per i Demoni,

Celeste Castellana del Multiverso,

Avvocata Titolata dalla 

Divina Misericordia,sulle note del Rondò Musicale della Divina Speranza, 

Munifica effondi il Tuo Piano 

di Universale Salvazione.

Alma Mater, 

Eletta Vibrazione della Forza Nucleare Elettrodebole 

Potente Forza dell’Amore di Gesù,

Il Cristo Tuo Figlio,

“ex imo corde” mi scuote il Tuo 

Silente Imperativo Categorico:

“Sperate In Dio, Figlioli,

L’uno È Tutto!”

A cura di Angela Kosta Accademica, giornalista, poetessa, saggista, editore, critica letteraria, redattrice, traduttrice